Parco Nazionale d'Abruzzo

Questo Parco Nazionale fu fondato nel 1922. Oggi si estende per 50.000 ettari. In questa area protetta vivono molti animali selvaggi. Ci sono lupi, orsi, aquile, cervi e molte altre specie. Le bellezze naturali sono eccezionali. Nella valle delle Cinque Miglia si può fare un lungo galoppo.

Un giorno saliamo ad un’altezza di 2.050 m. per godere il panorama. Non ci sono più molti posti in Europa dove ci si sente cosi lontano dalla civiltà. Un altro giorno attraversiamo la Camosciara, una delle aree più protette di questo Parco Nazionale.

TREKKING  “PARCO NAZIONALE D’ABRUZZO “

Sabato
L’arrivo è previsto per la sera. Dopo un drink di benvenuto, si cena con gli ospiti/guide.

Domenica
La mattina è libera. Si può dormire a lungo, fare la colazione con calma o quello che si desidera. Prima del pranzo facciamo un’incontro sulla sicurezza, parliamo del percorso, poi una dimostrazione breve i come si sella aal’ americana e si preparano i cavalli. Dopo pranzo comincia il trekking. Dopo circa 4 ore a fine pomeriggio si arriva vicino a San Pietro Avellana. I cavalli vengono sistemati in un paddock. I cavalieri sono spostati in auto alla nostra fattoria dove ceniamo e dormiamo.

Lunedì
La mattina torniamo in auto ai cavalli e dopo aver sistemato tutto verso le ore dieci e mezza ripartiamo. Si prosegue lungo il Tratturo Celano-Foggia attraversando il paese di San Pietro Avellana. Si segue sempre il Tratturo fino al fiume Sangro per poi risalire su per un bosco lungo il versante abruzzese. Facciamo sosta per il picnic su un’altura panoramica poi proseguiamo ancora in salita fino ad arrivare a Roccaraso. Attraversiamo l’altopiano e ci fermiamo presso il centro ippico di Rivisondoli. I cavalieri sono trasportati nel vicino albergo dove ceniamo e pernottiamo.

Martedì
Dopo la colazione lasciamo Roccaraso e giungiamo al Piano delle cinque Miglia. Qui si fa una bellissima galoppata! Poi ci inoltriamo nel suggestivo canyon della Montagna Spaccata, su per le montagne del Pratello. A piedi scendiamo lungo un sentiero all’interno di un bosco per arrivare all’”Agriturismo Jovana” dove facciamo il pranzo. Qui la ricotta è eccezionale. Dopo la sosta proseguiamo per una strada bianca in discesa fino ad arrivare a Scanno dove ceniamo e pernottiamo dopo aver sistemato i cavalli al maneggio “Il Ranch” un po’ fuori dal paese. Dopo cena chi non è troppo stanco può fare una gita in questo bellissimo paese medioevale.

Mercoledì
Oggi facciamo un percorso pesante! Lasciamo la civiltà e saliamo verso i monti del Parco Nazionale d’Abruzzo. Qui non passano le macchine. Al massimo vediamo qualche cavallo brado. Dopo una lunga salita facciamo una sosta per goderci il panorama. Fino a tarda primavera si vede la neve sulle cime. Scendiamo a piedi, visto che la discesa è molto ripida. Poi si monta in sella attraversando un bosco esteso. Si sale fino al Valico di Monte Marsicano in quota 1.900 mt. In un prato facciamo il picnic e se c’è il sole anche una pennichella. Dopo il pranzo proseguiamo per la foresta ed arriviamo a Pescasseroli. Qui sistemiamo i cavalli nel paddock di un nostro amico e ci spostiamo in paese dove in genere beviamo una birra prima di andare in albergo. Come al solito ci aspetta una cena gustosa.

Giovedì
Questa è una giornata rilassante. La mattina si può dormire a lungo e dopo colazione si può visitare il paese di Pescasseroli che è il cuore del Parco d’Abruzzo. Il vecchio borgo o le strutture del Parco col suo giardino botanico o la sosta in piazza a godersi un Aperol Spriz occupano le ore della mattinata. Dopo il pranzo torniamo ai cavalli e risaliamo per i sentieri fino alla valle di Macchiarvana dove possiamo fare un bel galoppo. Riscendiamo nella foresta fino a fermarci al piccolo paese di Opi dove dormiamo e ceniamo.

Venerdì
Dopo la colazione lasciamo il paese ed attraversiamo la Val Fondillo circondata da un bellissimo panorama di colline e monti tutt’intorno. Da qui dobbiamo seguire un eccitante percorso lungo la sponda del fiume per circa 4 kilometri fino ad arrivare alla Camosciara dove facciamo sosta per il picnic. Dopo aver attraversato la valle, si risale il valico fino a Civitella Alfedena da dove si vede a sinistra il lago e avanti il paese di Barrea. Da qui il percorso si snoda tra i boschi lungo il versante della montagna fino a scendere al paese di Alfedena nelle cui vicinanze c’è il maneggio di Sandra dove ci fermiamo. Pernottiamo nel suo albergo e gustiamo nel ristorante le sue ottime pizze

Sabato
Partenza dopo la colazione da Alfedena a Isernia.

N.B. Il percorso del programma descritto può essere modificato nel corso della realizzazione per motivi tecnici, atmosferici o pratici a discrezione della guida

Prezzo 2021 :  Euro 1.390

Date 2021 :    19 – 26 giugno | 18 – 25 settembre

Incluso

  • 7 pernotti (2 alla fattoria e 5 in albergo)
  • Tutti i pasti comprese le bevande (a cominciare con la cena al giorno di arrivo fino alla colazione al giorno di partenza)
  • 5 ½ giorni in sella (6 – 7 ore al giorno)
  • Servizio guida e le attrezzature in dotazione alle cavalcature
  • Trasporto dei bagagli durante il trekking
  • Transfer da la stazione FS di Isernia. Al giorno di arrivo alle ore 19.45

Escluso
Transfer da Alfedena per la stazione FS di Isernia il giorno della partenza alle 08.30/euro 25
Bevande fuori pasto/ Euro 35

Camera singola a richiesta


Numero di partecipanti
Min. 5 / max. 8 (in rare occasioni 10)

(novembre 2020)